Anche se è naturale pensare al Lago di Como come destinazione estiva, il Lario è godibilissimo anche in inverno, soprattutto durante le vacanze di Natale.

Durante le due settimane natalizie le iniziative, gli appuntamenti sono tantissimi, nelle due principali città, Como e Lecco, ma anche nei numerosi borghi del lago, tutti raggiungibili anche per una gita in giornata.

Imperdibile, per esempio, una gita a Como, che ospita la Città dei Balocchi, o visitare una mostra in una delle magnifiche ville del lago.

Questa è quindi una guida alle cose che si possono fare e vedere durante le vacanze di Natale.

Una raccomandazione: verificate date e orari sui siti dei singoli appuntamenti.

 

1. Visitare Villa Bernasconi a Cernobbio

Le vacanze di Natale possono essere l’occasione per visitare il nuovo Museo di Villa Bernasconi, gioiello Liberty del 1906, restaurato da poco.
Il museo propone un nuovo approccio alla visita, focalizzata sull’esperienza: è la villa stessa, infatti, a raccontarsi in prima persona e a condurre i visitatori lungo un itinerario alla scoperta della sua storia e delle persone che l’hanno abitata. Il visitatore diventa un ospite, che può muoversi liberamente tra le stanze, curiosare tra i cassetti, rispondere al telefono.
Al piano rialzato viene raccontato il contesto storico, artistico e culturale del periodo di edificazione della villa, la Belle Epoque; al piano superiore viene invece raccontata la storia dell’imprenditore primo proprietario della villa, Davide Bernasconi, fondatore delle Tessiture Bernasconi.

Inoltre, la Villa ospita numerosi eventi, corsi, mostre temporanee.
Per il calendario delle iniziative verificare sul sito della Villa.

INFO VILLA BERNASCONI

Orari: dal lunedì al venerdì 14-18; sabato e domenica  10-18
Biglietti: € 8,00 intero – € 5,00 ridotto. Gratis under 14 e over 75
Contatti: Tel. 031.3347209  e-mail villa.bernasconi@comune.cernobbio.co.it

Museo Ville Lago di Como

Cernobbio Villa Bernasconi Photo Andra Butti

 

2. Divertirsi tra le vie di Como, vera e propria Città dei Balocchi

Ogni anno, fino all’Epifania, Como è illuminata e animata dagli eventi della Città dei Balocchi, manifestazione imperdibile.


Come è imperdibile il Como Magic Light Festival, evento che trasforma le superfici degli edifici con giochi di proiezioni di luci, disegni fiabeschi, colori. Per ammirare queste opere d’arte luminose basta passeggiare tra le vie del centro dopo le 17,00.

In piazza Cavour e sotto i Portici Plinio si tiene il Mercatino di Natale, per chi deve fare ancora qualche acquisto per i regali. In Piazza Cavour c’è la pista del ghiaccio, mentre in piazza Grimoldi, presso la chiesa di San Giacomo, c’è la mostra dei presepi.

Fittissimo il calendario degli appuntamenti, tra concerti, spettacoli e visite guidate. Per conoscere gli eventi in programma, visitare il sito della manifestazione.

 

cosa fare durante le vacanze natale 2016/2017

Le casette di legno e la pista del ghiaccio di Como Città dei Balocchi (foto www.cittadeibalocchi.it)

3. Tornare bambini al Museo del Cavallo Giocattolo

Cavalli a dondolo o su triciclo, a bastone o a molla, di legno o di cartapesta, di latta o di stoffa: Il Museo del Cavallo Giocattolo è l’unico museo al mondo dedicato al cavallo giocattolo ed ospita una collezione davvero unica, più di 650 cavalli giocattolo realizzati dal Settecento a oggi, provenienti da tutto il pianeta.

Ogni esemplare è un’opera unica di ingegno e di fantasia. E ogni cavallo ha il suo nome e la sua storia: Gioacchino, Eduardo, Las Tunas…

Il Museo ha sede nella scuderia del famoso cavallo da corsa Tornese, che negli anni Cinquanta fu più volte campione del mondo, ed ospita incontri, eventi, mostre temporanee.

Per il calendario aggiornato, visitare il sito nella sezione Eventi e mostre.

INFO MUSEO DEL CAVALLO GIOCATTOLO

Orari: martedì – venerdì 15 – 18. Sabato 10 – 13 e 15 – 19.
Chiuso lunedì e domenica.

Ingresso gratuito.

museo dedicato ai cavalli a dondolo, carillon

Esemplare di giostrina con cavalli (foto Museo del Cavallo Giocattolo).

 

4. Ammirare i Presepi a Tremezzina e visitare Villa del Balbianello

Per gli appassionati di presepi, un appuntamento da non perdere è la mostra Presepi nei borghi, organizzata dal comune di Tremezzina.
Giunto alla settima edizione, il Presepe nei Borghi è un percorso che si sviluppa tra gli angoli più suggestivi della zona, nei nuclei storici di Balogno, Intignano, Rogaro, Viano, Volesio, Campo, Masnate e le cascine di Ossuccio.
Può essere anche l’occasione per visitare Villa del Balbianello, splendida dimora storica e uno dei beni più visitati del Fai.

Fai, dimore storiche, ville lago di como, star wars

Villa del Balbianello del Fai vista dal lago.

5. Ricordare la nostra storia al Museo della fine della Guerra

Le vacanze di Natale possono essere l’occasione per ricordare alcuni degli episodi più importanti della storia d’Italia, che si sono svolti sulle sponde del lago e che hanno segnato la fine della Seconda Guerra Mondiale.

A Dongo si può visitare il Museo dedicato alla fine della Seconda guerra mondiale, che conserva la memoria di quello che è accaduto in quei giorni, come la cattura di Mussolini, ma anche testimonia la presenza della Resistenza sul lago di Como.

L’esposizione è un racconto multimediale attraverso cui addentrarsi negli eventi della Guerra, tra fotografie, documenti storici, video e interviste ai protagonisti di allora.

INFO MUSEO DELLA FINE DELLA GUERRA

Orari: verificare date e orari sul sito del Museo

Ingresso: 5 €

 

6. Festeggiare a Lecco

Anche Lecco celebra il Natale con tantissime iniziative ed è pieno di occasioni per divertirsi durante le vacanze di Natale.

Per chi ama camminare in città, ci sono le casette del Villaggio di Natale in piazza Cermenati, per lo shopping dell’ultimo minuto, la Slitta di Babbo Natale per ammirare la città dall’acqua, la pista di pattinaggio sul ghiaccio a piazza Garibaldi e il trenino per i più piccoli.

Anche il calendario di Lecco è ricchissimo di appuntamenti, tra concerti, spettacoli pirotecnici, eventi per i più piccoli (per conoscere gli eventi nel dettaglio, visitare la sezione Lecco da vivere del sito del comune).

Tra gli eventi da non perdere:

Una visita al Campanile della Basilica di San Nicolò per salire in cima al “Matitone” (su prenotazione sul sito).

Un tour a Palazzo delle Paure, sede di mostre di arte contemporanee e ospite dell’Osservatorio Alpinistico Lecchese.

Un giro al Museo della montagna e dell’alpinismo lecchese ospitato al secondo e terzo piano della Torre Viscontea.

Lecco, Grigna, Resegone, campanile San Niccolò

Lungolago di Lecco.

7. Bersi un cappuccino in riva al lago a Varenna

Durante le vacanze di Natale è d’obbligo fare un giro a Varenna, uno dei borghi più belli d’Italia, che seduce per le sue casette colorate e il suo aspetto raccolto.

Anche se fa freddo, l’ideale è fermarsi a bere un cappuccino caldo in uno dei bar che si affacciano sul lago, avvolti nelle coperte di pile rossi, e poi fare una passeggiata lungo la Passerella (via dei Patriarchi), via che costeggia il lago dal porto vecchio all’Imbarcadero. E fermarsi a metà strada, nel balcone panoramico, per un selfie con il lago e il borgo sullo sfondo.

Infine, non si può andare via senza una gita a Villa Monastero, sede di mostre temporanee. Si possono visitare solo i giardini o gli interni della Casa Museo, con la visita della mostra in corso.

INFO VILLA MONASTERO

Orari dicembre: dalle 10.30 alle 16.30
Il biglietto d’ingresso: solo il giardino € 6, giardino più Casa Museo  è di € 9,00.

varenna, passerella innamorati, lago di como

Varenna innevata vista dalla Passerella degli innamorati (foto www.varennaturismo.com)

 

 

8. Aspettare la Pesa Vegia a Bellano

Tutti gli anni a Bellano, per l’Epifania, si celebra la Pesa Vegia, commemorazione di una vicenda del 1600, durante la quale – secondo l’ipotesi più accreditata -, il Governatore Pedro Acevedo, Conte di Fuentes, annullava una sua precedente riforma del 1604 per ripristinare l’uso di vecchie unità di misura (da qui il nome Pesa Vegia).

Il momento topico è la sera, ma di giorno si più camminare per il paese e visitare i diversi stand: i Mercatini, l’Oasi dei Re Magi sul molo, il Presepe vivente, il Castello di Re Erode all’ex cotonificio, bere un bicchiere di vin brulé.
La sera, la celebrazione comincia alle 21,30, con il traino delle pese per le vie. Segue poi l’arrivo del Podestà al molo, la lettura della Benevola Ordinanza dal Municipio e i fuochi d’artificio, il corteo dei Re Magi con tre cammelli e infine alle 24 l’accensione del falò sul molo.

Può essere anche l’occasione di visitare l’Orrido (verificare orari di apertura sul sito del comune).

rievocazione storica pesa vegia

Bellano, un’immagine della Pesa Vegia (Photo: © Carlo Borlenghi da www.turismobellano.it)

9. Sciare sulle montagne lecchesi

A due passi da Milano, le montagne del Lago di Como sono l’ideale per chi ama gli sport alpini e vuole approfittare delle vacanze di Natale per sciare, anche solo per un giorno.

In Valsassina, che costeggia il ramo lecchese del Lario, gli appassionati di fondo, discesa e ciaspole possono godersi la montagna e sciare, senza dover affrontare lunghe trasferte.
I Piani di Bobbio, Artavaggio, Piani d’Erna, Pian delle Betulle e anche Valtorta, sul versante bergamasco, sono riuniti in un Comprensorio sciistico unico, composto da 8 impianti e 12 piste da sci.
Si sale da Barzio e da Valtorta.

Da Milano è attivo il Bus della Neve, che arriva ai Piani di Bobbio (tutti i sabati e le domeniche).

Prezzi:

  • Bus + skypass giornaliero adulto 37 €
  • Bus+skipass giornaliero bambino 0-12 anni  € 25
  • Skypass giornaliero adulto 27 €
  • Skypass giornaliero junior 13-18 anni 26 €
  • Skypass giornaliero bambino 16 €.
  • Cabinovia A/R adulto 12 €
  • Cabinovia A/R bambino 8 €

Verificare prezzi, orari, data di apertura della stagione invernale sui rispettivi siti.

sciare vicino al lago di como

Piani di Bobbio

 

 

 

Cosa ne dici, ti sembra un programma abbastanza ricco? Parteciperai a qualcuna di queste iniziative? Scrivicelo nei commenti.