Ospitalità deluxe e cucina stellata al CastaDiva Resort

Il Sereno, nuovissimo luxury hotel progettato da Patricia Urquiola e inaugurato questa estate a Torno, ha acceso i riflettori sull’ospitalità di lusso sul Lago di Como. Da quando ha aperto, ha avuto una copertura mediatica notevole, segno di un interesse crescente verso il Lario come destinazione e verso gli hotel 5 stelle del lago.
Eppure, per chi si chiede dove dormire sul Lago di Como ed è alla ricerca di un resort stellato per un soggiorno di 3 o 4 giorni, le occasioni non mancano (e non mancavano neanche prima).
Oltre agli hotel storici, Villa Serbelloni a Bellagio, il Grand Hotel Tremezzo, Villa D’Este a Cernobbio, che da sempre attraggono vip e turisti da tutto il mondo e che hanno contribuito a fare del Lago di Como una località ricca di fascino e glamour, negli ultimi anni l’accoglienza stellata laghée ha avuto una forte accelerazione.

Privacy e lusso sul Lago di Como

Il primo hotel ad aver dato vita a questo piccolo risorgimento alberghiero è stato il CastaDiva Resort & SPA a Blevio, appena fuori Como, inaugurato nel 2010 e che si distingue dai moderni luxury hotel, un po’ freddi e impersonali, per uno stile barocco e molto accogliente.
Il CastaDiva Resort può essere descritto con due parole: privacy e lusso. Percorrendo in macchina la strada che costeggia la sponda orientale del lago e che conduce all’ingresso del resort, infatti, non se ne intuisce né la presenza, né la sua estensione. Sarà per questo, che star del calibro di Robert De Niro, Beyoncé, gli One Direction lo hanno scelto per il loro soggiorno sul lago, mentre George Clooney viene a rilassarsi nella sua spa.
Solo dal lago è possibile ammirare il grande e rigoglioso parco, le 9 ville che costituiscono il complesso del resort nascoste tra gli alberi, il ristorante e la piscina galleggiante.

Una storia appassionante

luxury hotel lago di comoIl CastaDiva Resort è stato aperto pochi anni fa, ma le sue origini risalgono al Settecento e, come tutte le ville del Lago di Como, ha avuto una storia lunga e affascinante, costellata di personaggi celebri, amori clandestini, passioni e composizioni di opere liriche.
Allora si chiamava Villa Roccabruna apparteneva a Madame Ribier, una modista parigina arrivata a Milano durante la dominazione francese. La leggenda racconta che abbia accumulato una fortuna, vestendo di giorno le dame dell’alta società, fra cui Joséphine Beauharnais, la prima moglie di Napoleone, e svestendo di notte i loro mariti… Per questa ragiona la villa divenne nota con il nome come di Casino Ribier.
Nel 1827 la villa fu acquistata da Giuditta Pasta (a sinistra, il ritratto), primo soprano donna a esibirsi nei teatri internazionali. Giuditta rinominò la dimora Villa Roda e affidò a suo zio, l’ingegnere Filippo Ferranti, il compito di ristrutturarla, ispirandosi al Teatro alla Scala di Milano, il luogo che l’aveva resa celebre.
Per la villa fu un periodo di grande splendore, frequentata da importanti personalità della musica e del mondo culturale, tra cui i musicisti e e compositori come Vincenzo Bellini, di cui Giuditta fu la musa e per la quale compose la Norma, Gaetano DonizettiGioacchino Rossini e sua moglie Olympe Pélisser, lo scrittore francese Stendhal, e lo stesso Alessandro Manzoni.
All’inizio del Novecento, divenne proprietà dei Wild, famiglia di magnati del cotone torinesi di origine Svizzera, che la fecero ricostruire dall’architetto Carlo Formenti e la rinominarono Villa Roccabruna. La villa acquistò l’aspetto che ha oggi, una dimora principesca in stile neo-rinascimentale.
Seguì poi un periodo di abbandono, fino a quando nel Duemila la villa fu acquistata dal Gruppo Hotel Residence Club SPA per trasformarla nell’hotel deluxe che oggi conosciamo.

In hotel come a teatro

hotel 5 stelle L’intervento maggiore della nuova proprietà è stato quello di ampliare gli spazi, arrivando a un totale di 9 ville: la villa originaria, le due dipendances, e altre 6 costruite ex novo, alcune riservabili integralmente dagli ospiti. Per la dimora principale, considerata il cuore del resort, l’opera di ristrutturazione ha cercato di mantenere l’eleganza rétro ispirata al teatro milanese: carte da parati damascate dai colori accesi, mobili barocchi con dettagli color oro, scenografiche tende in velluto, quadri ottocenteschi, fra cui domina il ritratto di Giuditta Pasta (foto sopra). Qui si concentrano i servizi principali, tra cui hall, reception e conciergerie, saloni d’epoca con accoglienti salotti, l’American Bar e la SPA di 1.300 metri quadrati.
Nelle altre ville, lo stile è più variegato, e passa dal moderno cottage stile nordico alle suite a tema musicale, o ancora alle ville private con biliardo o piscina esclusiva.
Gli ospiti provengono da tutto il mondo: russi, inglesi e americani lo preferiscono in alta stagione, francesi, svizzeri, tedeschi e italiani i primi e gli ultimi mesi della stagione. E in molti lo scelgono come location per matrimoni da favola.

Una SPA da 1.300 mq

Per chi ha la fortuna di soggiornare in questo angolo di paradiso sul lago, le comodità e i lussi non si esauriscono nelle stanze dell’hotel.
Chi vuole godersi un soggiorno rigenerante, per tornare a casa completamente ricaricato, potrà approfittare della SPA scavata nella grotta, sotto Villa Roccabruna. L’ambientazione è ispirata un piroscafo d’epoca, che un tempo solcava le acque del lago. Qui ci si può rilassare nella sauna, nel bagno turco, nella piscina coperta con idromassaggio, o nella stanza del sale.
Oppure, ci si concedere un trattamento SPA e scegliere tra la collezione Viso, la collezione Massaggi, i Trattamento Corpo, o ancora la Day Spa.

Showcooking stellati

Anche gli amanti della buona cucina, non rimarranno delusi. A febbraio è stato ristrutturato il ristorante Orangerie ed è stata inaugurata la collaborazione con lo chef 2 stelle Michelin Gennaro Espositochef e patron del ristorante Torre del Saracino a Vico Equense, in provincia di Napoli.
Nelle prossime settimane, per celebrare una stagione ricca di successi (il CastaDiva Resort ha appena ricevuto il premio Seven Star Award, nella sezione Hotels & Resorts), saranno organizzati degli eventi gourmet che accompagneranno il resort alla chiusura invernale (prevista per il 6 novembre).
Mercoledì 26 ottobre, Esposito sarà protagonista di una Cooking Masterclass che sarà un “Viaggio nella cucina mediterranea da Blevio a Vico Equense”.
Giovedì 3 novembre si terrà la serata delle “P”… Pizza, Panettone, Pepe & Pepe! e vedrà protagonista la pizza gourmet di Franco Pepe, chef della rinomata pizzeria casertana Pepe in Grani, proposta in un singolare, ma chic, abbinamento con lo champagne, concludendo con il panettone del “maestro dolciere” salernitano Alfonso Pepe.
Venerdì 4 novembre, Gennaro Esposito e Alessandro Borghese, collaboratori già nel noto programma televisivo MasterChef Junior, prepareranno un menu gourmet dedicato ai più piccoli, studiato insieme al medico nutrizionista Nicola Sorrentino.
Sabato 5 novembre, Gennaro Esposito, affiancato da un’altra stella Michelin, l’allievo Salvatore La Ragione del ristorante Mammà di Capri, propongono la prestigiosa Cena di gala tristellata, dai sapori della tradizione napoletana dello chef, accompagnata da una prestigiosa selezione di champagne.
L’ultimo appuntamento è previsto per domenica 6 novembre e segnerà la chiusura della stagione. Verrà servita agli ospiti del resort, ma anche ai clienti esterni, una Top Italian Breakfast a cura della pastry chef internazionale Loretta Fanella, della Pasticceria Cappello di Palermo e Vincenzo Piccirillo dell’antica friggitoria napoletana La Masardona.

Il CastaDiva Resort riaprirà il 10 marzo 2017.

Info

CastaDiva Resort & SPA
Via Caronti, 69
Blevio – Como
tel +39 031 32511
@ info@castadivaresort.com

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Un pensiero riguardo “Ospitalità deluxe e cucina stellata al CastaDiva Resort

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi