Cosa fare durante le vacanze di Natale sul lago

Natale è passato, avete mangiato e festeggiato. E adesso? Cosa fare durante le due settimane di vacanze fino all’Epifania? Se non andate via e rimanete a casa, ecco tutti gli appuntamenti in programma sul Lago di Como fino all’8 gennaio.
Per chi vuole evadere dall’atmosfera natalizia, per chi vuole approfittarne per fare il turista, per chi vuole stare in mezzo alla natura e per chi vuole godersi il Natale fino in fondo.

cosa fare durante le vacanze natale 2016/2017
Le casette di legno e la pista del ghiaccio di Como Città dei Balocchi (foto www.cittadeibalocchi.it)

A Como, per tutte le vacanze, prosegue La Città dei Balocchi, lo storico evento dedicato al Natale con le casette di legno, le proiezioni del Como Magic Light Festival, la mostra dei Presepi, la pista del ghiaccio e il Castello dei Balocchi per i più piccoli. Per tutti, appuntamento il 6 gennaio alle 16,00 per l’arrivo della Befana in piazza Duomo.
Se amate New York e siete affascinati dalle metropoli e dagli skyline urbani con i grattacieli, non potete perdervi gli eventi che Como dedica ad Antonio Sant’Elia, visionario architetto futurista, a 100 anni dalla sua morte. Fra questi, la mostra Antonio Sant’Elia, all’origine del progetto: presso la Pinacoteca di Como sono esposti una selezione di disegni realizzati nel 1913, alla base del progetto che chiamò Città Nuova, inno ai grattacieli e al futuro. (Pinacoteca civica, via Diaz 84).


 

cosa fare cosa vedere lecco
Locandina della mostra Visita Privata, opere dal collezionismo privato in corso a Lecco.

Anche a Lecco, fino al 7 gennaio, prosegue l’appuntamento È tempo di Natale, con le iniziative a tema: la pista del ghiaccio, il mercatino per lo shopping, la mostra dei Presepi, ospitata a Palazzo delle Paure, i laboratori fai-da-te. Il 6 gennaio alle 11,00 ci sarà il concerto 
della Filarmonica Giuseppe Verdi di Lecco.

Chi vuole evadere per qualche ora dal clima natalizio, può approfittarne per vedere due mostre. La prima è Visita privata – Arte dagli anni ’50 al contemporaneo. Il collezionismo privato si mostra, un’esposizione che raccoglie le opere di proprietà di alcuni dei maggiori collezionisti lecchesi. In mostra opere di Cattelan, Man Ray, Warhol, Kapoor, Beecroft, Fontana e tanti altri. Fino al 7 gennaio 2017 a Palazzo delle Paure, piazza XX Settembre, 22.

L’altra è una personale dedicata agli ultimi lavori di Nicola Vecchi, presso la Galleria Bellinzona. Nato a Lecco, vive a Genova ed è un architetto di formazione. Dal 1996 si dedica alla realizzazione di opere e di stampe. L’esposizione è dedicata alle incisioni realizzate tra il 1996 e il 2016, dalle prime opere in puntasecca alle acqueforti colorate a mano, passando per le celebri cartelle di incisioni. (Galleria Bellinzona, Via A. Visconti 12, tel. 0341365488).

 

mostra tra Shakespeare e Manzoni a Villa Monastero
Il soffitto dipinto del Salottino Mornico a Villa Monastero.

Andando verso il Centro Lario, ci si può fermare a Varenna, dove, per tutte le vacanze, è aperta Villa Monastero, che ospita diverse mostre.

La prima è dedicata alla storia della navigazione lacustre e s’intitola proprio Duemila anni di navigazione sul Lario ed espone modelli di imbarcazioni lariane. Un’occasione unica per approfondire la conoscenza delle Lucie.
L’altra, Villa Monastero, tra Shakespeare e Manzoni, s’inserisce negli eventi promossi per celebrare i 500 anni della scomparsa del Bardo. Si tratta di una mostra-dossier che prende spunto dalla decorazione pittorica ottocentesca del Salottino Mornico, ispirata alla tragedia di Romeo e Giulietta (con la citazione del celebre “Bacio” di Francesco Hayez nella versione del 1823) composta dal grande autore inglese tra il 1594 e il 1596. A questa vengono affiancati alcuni dipinti inerenti i Promessi Sposi, nella maggior parte inediti (alcuni dell’interessante Collezione Micheli). Sono inoltre presenti un busto di Manzoni e la statuetta di Lucia Mondella, realizzati dallo scultore Francesco Confalonieri.

 

rievocazione storica pesa vegia
Bellano, un’immagine della Pesa Vegia. Photo: © Carlo Borlenghi, da www.turismobellano.it

Il 5 gennaio appuntamento a Bellano, per la tradizionale rievocazione della Pesa Vegia, l’avvenimento del 1862 che vide il ripristino delle vecchie unità di misura. Durante la giornata il paese sarà allestito con suggestive scenografie e animato da oltre 200 comparse in costume, fra cui non mancheranno i Re Magi, accompagnati da cammelli e animali esotici.

Sull’altra sponda del lago, è prevista l’apertura straordinaria di Villa del Balbianello a Lenno nei giorni 30, 31 dicembre e 1, 6, 7, 8 gennaio. Sono visitabili solo i giardini dalle 11.00 – 17.00. Nella Loggia Segrè, si potrà ammirare un grande presepe popolare ottocentesco di circa 25mq, ambientato all’interno di una fedelissima ricostruzione della Villa.

Se ci si sposta a nord, sull’Alto Lario, a Dongo si può visitare il Museo dedicato alla fine della Seconda guerra mondiale. Il 29 e il 30 sono previste delle visite guidate per conoscere gli eventi che condizionarono la fine del conflitto, come la cattura di Mussolini e la presenza della Resistenza sul lago di Como. Per info. IMAGO tel. 0344 82572.

Chi invece preferisce immergersi nella natura, non deve perdersi l’appuntamento con le guide Hiking Como Lake il 30 dicembre, che faranno un’escursione nella Riserva naturale Valsolda. Una camminata di 4 ore, circondati dal tipico paesaggio delle Prealpi lombarde, a contatto con la natura protetta della riserva, alla scoperta della flora e della fauna locale, ammirando il Lago di Lugano (dislivello 600m, difficoltà Ο livello medio). Si può prenotare fino le 12,00 del 29/12 (costo 25 €).

 

concerto eventi musicali spirituals
Il coro gospel Happy Chorus di Delebio che si esibirà a Varenna.

Non mancheranno gli appuntamenti musicali. A Varenna, martedì 27 alle 21,00 si terrà nella chiesa San Giorgio il concerto del coro gospel Happy Chorus di Delebio con un repertorio ricchissimo: dai work-songs agli spirituals tradizionali, sino ai gospel moderni.

A Gravedona il 30 dicembre si terrà presso Palazzo Gallio il Grande concerto di fine anno, della Sinfolario Orchestra diretta da Roberto Gianola. Musiche di Strauss e altri compositori (biglietto 30 €). Inizio alle ore 20,45.

Mentre, il 4 gennaio presso la Basilica di San Nicolò di Lecco, si tiene il Concerto di Natale, a cura dell’associazione Harmonia Gentium. Il concerto è eseguito da Max Chor e Jugendchor St. Maximilian di Monaco di Baviera, dall’orchestra giovanile Musicalmenno di Almenno S. Bartolomeo (Bg), in collaborazione con il coro San Giorgio di Acquate. Dirigono i Maestri Gerald Häußler, Gianmarco Aondio e Francesco Mazzoleni. Appuntamento alle 21.

 

Questo è l’ultimo post del 2016.
Grazie a tutti quelli che finora ci hanno seguito, sostenuto e incoraggiato.
Ci vediamo nel 2017!

 

http://giphy.com/gifs/l0MYFxfW0CozrG8IU

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi